Prove non distruttive - Rossitto


Vai ai contenuti

Menu principale:


strutture 04 - 01 endoscopia

materiali - indagini > descrizione prove

SCHEDA TECNICA PND STRU 04 01

PROVA NON DISTRUTTIVA DI

ENDOSCOPIA


TIPO DI PROVA: La prova endoscopica, serve ad eseguire dei controlli in zone inaccessibili come, contro soffitti affrescati o tradizionali, solai, murature, etc. E' possibile fare valutazioni sulla tessitura interna delle murature, sullo stato di degrado, sulla presenza di cavitÓ interna, sulla costituzione dei materiali senza dover ricorrere a prelievi di tipo distruttivo. L'endoscopia pu˛ essere a luce calda e quindi in testa alla sonda e usata negli endoscopi rigidi con diametro da 18 mm, usati nella muratura per la vista laterale o in grandi cavitÓ come controsoffitti o intercapedine per una illuminazione adeguata ad una distanza di massimo 1,00 ml, o a luce fredda con endoscopio flessibile per un diametro limitato a 8 mm e una visione ravvicinata, con luce inviata a mezzo fibre ottiche alla tesa flessibile e telecomadata a distanza con jostik, visione a fibre ottiche ad alta risoluzione; in entrambi i casi una telecamera opprotunamente predisposta collegata ad un micro videoregistratore digitale permette la registrazione in file *.DVX la visone dell'endoscopia anche con commento audio dell'operatore.


Torna ai contenuti | Torna al menu